Zuppa con cavolo nero, lenticchie, orzo, zenzero e curcuma

è finalmente arrivato il freddo! fino a due giorni fa il clima era veramente strano, sembrava più settembre che novembre.
e parlando di avvenimenti particolari ieri nella mia zona, in Romagna, c’è stato un terremoto di magnitudo 4.2!
io ero ad un pranzo di famiglia in collina e l’abbiamo sentito in maniera più leggera, ma chissà se fossi stata a casa a Cesena…
per riprendermi dallo spavento ed abituarmi al nuovo clima ho preparato una “Zuppa con cavolo nero, lenticchie, orzo, zenzero e curcuma”.
il cavolo nero, molto usato nella cucina toscana, è un ortaggio molto versatile perchè non necessita di lunghi tempi di cottura ed ha un sapore meno deciso e forte rispetto a quello degli altri cavoli.
questa zuppa di legumi e cereali è un primo piatto sano e sostanzioso, è ideale da mangiare ben calda durante i freddi giorni d’inverno ma anche tiepida durante il resto dell’anno.
la mia zuppa di orzo e cavolo nero è una gustosa variante della tradizionale ribollita toscana.
sono partita da una ricetta tradizionale che richiede un lungo tempo di preparazione per ammollare i fagioli, ed ho creato una zuppa più veloce e semplice da preparare e da mangiare anche più volte a settimana.

i fagioli all’occhio, le lenticchie ed i piselli arricchiscono la zuppa e donano al piatto un carattere rustico e appetitoso.
il risultato è un vero comfort food gustoso ed appagante, ideale per riscaldarsi nelle giornate più fredde ed anche quando si ha voglia di un piatto avvolgente e sostanzioso.
se preferisci una crema liscia puoi frullare la zuppa cotta ed ottenere una vellutata cremosa e sostanziosa.
conserva la zuppa in frigorifero per 2-3 giorni. puoi anche congelarla in un contenitore per alimenti per un paio di mesi.
il bello di queste zuppe è che si possono personalizzare con quello che più vi piace: aggiungi 3 cucchiai di panna per renderla più cremosa, per creare un ottimo piatto unico unisci 1 pugno di riso a testa, oppure della pasta corta.

Zuppa con cavolo nero, lenticchie, orzo, zenzero e curcuma

tempo di preparazione 20 minuti. tempo di cottura 1 ora.

ingredienti per 6 persone:

  • 2 mazzi di cavolo nero
  • 3 carote
  • 2 coste di sedano con foglie
  • 1 cipolla bianca
  • 200 gr orzo perlato
  • 150 gr lenticchie
  • 150 gr fagioli con l’occhio secchi, oppure in vasetto
  • 100 gr piselli congelati, oppure in vasetto
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cm di curcuma fresca
  • 2 cm di zenzero fresco
  • 6 cucchiai di olio evo
  • 1 litro di brodo di verdura
  • sale & pepe q.b.
  • 4 foglie di salvia
  • 1 cucchiaino di peperoncino

preparazione:

se usi i fagioli secchi la sera prima mettili in ammollo in acqua fredda e 1 cucchiaino di bicarbonato. il giorno successivo sciacquali bene.

prepara un trito con cipolla, aglio, sedano e carote.

metti le verdure in una casseruola con 3 cucchiai di olio e fai rosolare per 5 minuti.

aggiungi fagioli e brodo bollente e fai cuocere per mezz’ora.

mentre cuociono i fagioli lava il cavolo nero ed elimina le coste più dure e tritalo finemente.

lava bene l’orzo finchè l’acqua non diventa limpida. sciacqua le lenticchie.

sbuccia la curcuma con i guanti e poi lo zenzero e grattugiali finemente.

unisci alla zuppa il cavolo, l’orzo, le lenticchie, i piselli, la curcuma, lo zenzero, la salvia tritata ed il peperoncino.

fai cuocere per altri 30 minuti poi regola di sale. se usi i piselli già lessati uniscili adesso.

servi la zuppa con delle foglie fresche di sesano, un filo di olio evo e una grattata di pepe.

un’idea in più:

puoi arricchire la zuppa aggiungendo in ogni piatto dei crostini di pane conditi con olio e rosmarini tostati leggermente in forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *