FRITTATA CON TARASSACO

Il tarassaco, o dente di leone, è una pianta officinale famosa per le sue numerose proprietà depurative e antinfiammatorie.

io da piccola lo chiamavo piscialetto, termina che rimanda alle sue proprietà diuretiche. infatti i flavonoidi presenti stimolano la diuresi favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

questa pianta è utile anche per combattere la ritenzione idrica, la cellulite e l’ipertensione.

a parte queste nozioni tecniche i miei ricordi del tarassaco sono legati all’infanzia e anche adesso quando lo vedo in giro non mi viene in mente quanto fa bene mangiarlo…

oggi invece l’ho raccolto proprio per creare una deliziosa ricetta.

sono andata a fare una passeggiata in un parco naturale della mia città, Cesena, lungo il fiume Savio per la precisione, ed ho trovato tante foglie e fiori di tarassaco.

mi è venuta subito in mente una frittata con foglie crude e petali di tarassaco.

naturalmente ho usato uova biologiche comprate da un contadino vicino a casa mia dove le galline scorrazzano libere e felici. 😉

ingredienti per 2 persone:

4 uova

2 cucchiai di ricotta di romagna Centrale del latte di Cesena

petali di 4 fiori di tarassaco

1 manciata di foglie di tarassaco

1 cucchiaio di olio evo

1 pizzico di sale

qualche fiore di tarassaco per decorare

preparazione:

lava le foglie ed i fiori del tarassaco.

sbatti le uova con il sale poi aggiungi la ricotta, i petali del tarassaco e mescola bene.

ungi una padella antiaderente e falla scaldare leggermente quindi versa il composto di uova.

cuoci a fuoco basso per qualche minuto poi aggiungi le foglie di tarassaco.

copri con un coperchio e cuoci per 5 minuti circa.

decora la frittata con qualche fiore intero e servi calda o tiepida.

un’idea in più:

un’altra ricetta con questa pianta è il DECOTTO di tarassaco che viene utilizzato per depurare l’organismo ed in particolare il fegato ed i reni.

i decotti e le tisane non sono dei semplici sostituti del thè ma possono essere assunti a scopo curativo e preventivo di diversi disturbi.

si prepara utilizzando tutte le parti della pianta: foglie, radici e fiori. anche se la parte più preziosa è la radice che contiene più proprietà depurative.

fai bollire 5 grammi di radici, miste a foglie e fiori, per ogni 100 grammi d’acqua. lascia in infusione almeno 10 minuti.

bevi 200 grammi di decotto al giorno. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *