Composta di albicocche zenzero timo e pistacchi

sono già un paio d’anni che non preparo più marmellate&composte e ne ho sentito la mancanza…

ho riniziato a farle in questi giorni, soprattutto perchè le mangiamo spesso e comprarle quando farle in casa è così semplice mi sembra uno spreco.

inoltre io so cosa metto nelle mie composte ma chissà com’è la frutta di quelle industriali?

prima di comprare preparazioni non fatte da me leggo molto bene le etichette ed acquisto solo quelle con altissime % di frutta, poco zucchero e niente altro.

anche voi vi state chiedendo la differenza fra marmellate, composte e confetture?

la marmellata è solo di agrumi.

la composta contiene una alta % di frutta, almeno il 70%, e pochi zuccheri quindi basso apporto calorico.

la confettura, (quella che io non compro mai), ha una % di frutta piuttosto bassa da 350 a 450 gr per kg di prodotto finito.

la mia ricetta della composta di albicocche è super semplice ed abbastanza veloce.

ho utilizzato alcune spezie: cardamomo e vaniglia ma tu puoi scegliere quelle che più di piacciono: cannella chiodi di garofano anice stellato…

per quanto riguarda la frutta secca è da aggiungere solo alla fine prima di invasare la composta ed anche qui puoi scegliere quella che tu preferisci.

dovete però tenere conto del tempo di sterilizzazione dei barattoli! ma anche per questo vi darò un’idea super facile!

per sterilizzare i barattoli:

lava i barattoli in lavastoviglie poi quando inizi a preparare la ricetta accendi il forno a 100 gradi, inserisci i barattoli e lasciali lì fino a quando non avrai finito di cuocere la marmellata.

compra i tappi sempre nuovi così dovrai solo aprirli ed usarli e la tenuta sarà perfetta.

Composta di albicocche zenzero timo e pistacchi

ingredienti:

  • 600 gr di albicocche mature
  • 1 mela
  • 200 gr di zucchero
  • succo e scorza di 1/2 limone biologico
  • 4 cubetti di zenzero disidratato Manuzzi frutta secca
  • 2 semi di cardamomo in polvere
  • 1 stecca di vaniglia
  • alcuni rametti di timo fresco
  • 30 gr di pistacchi

preparazione:

lava le albicocche, togli il nocciolo e tagliale a pezzi.

sbuccia la mela e frullala o tritala finemente.

frulla lo zenzero insieme allo zucchero fino a ridurlo quasi in polvere, rimarranno sempre dei piccoli pezzettini.

versa la frutta in una pentola di acciaio capiente ed aggiungi succo e scorza del limone, zucchero e zenzero frullato, il cardamomo e la stecca di vaniglia tagliata per il lungo.

porta a bollore e fai cuocere a fuoco dolce per 30 minuti. controlla la cottura mescolando con un cucchiaio di legno.

a fine cottura aggiungi i pistacchi tritati grossolanamente e togli la vaniglia.

prepara su uno strofinaccio pulito i vasetti ed i tappi.

se hai messo i vasetti in forno questo è il momento di toglierli prendendoli esternamente con 2 presine senza toccare la parte interna.

invasa la composta all’interno dei barattoli riempiendoli fino ad 1 cm dal bordo.

aggiungi un rametto di timo in ogni vasetto e richiudi con il tappo avvitandolo bene, quindi capovolgili.

fai raffreddare i barattoli poi girali e verifica che si sia fatto il sottovuoto premendo al centro del tappo. il tappo non deve fare “click-clack” ma deve rimanere ben fermo.

la composta di albicocche zenzero pistacchi e timo è già pronta per essere consumata, consiglio però di farla riposare qualche settimana prima di utilizzarla.

quando apri il barattolo conservalo in frigorifero fino a quando l’hai finito, meglio se non più di una settimana.

puoi conservare i vasetti in dispensa per circa 3 mesi.

se pensi di non aver creato il sottovuoto alla perfezione non disperarti puoi conservare i barattoli in frigorifero e consumarla in breve tempo.

servila a colazione sulle fette biscottate o sul pane fresco, preparara qualche crostata o ciambella, regalala con l’avvertenza di usarla subito!

un’idea in più:

questa ricetta è molto vesatile e la puoi usare per qualsiasi tipo di frutta.

io adoro le spezie quindi ne ho usate abbastanza, se preferisci un gusto più classico puoi ometterle.

la frutta secca crea un buon contrasto di croccantezza e la puoi usare anche intera.

le erbe aromatiche inserite solo alla fine non sovrastano il gusto della composta ed anche in questo caso puoi ometterle od utilizzare quelle che preferisci.

prova ad utilizzare questa ricetta per preparare una composta di pesche vaniglia mandorle e rosmarino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *