Print Friendly, PDF & Email

L’orzotto al pomodoro squaquerone e birra è una ricetta semplice, equilibrata e gustosa. Con pochi ingredienti ho creato un primo piatto genuino e profumato dai sapori e dai colori tipicamente mediterranei.

L’orzo viene preparato come un risotto, spesso viene infatti chiamato orzotto, aromatizzato con il pomodoro e servito con squaquerone fresco, basilico e pepe nero. Se vuoi dare una nota di sapore in più puoi aggiungere a fine cottura mezzo cucchiaino di paprika dolce affumicata.

In questo piatto viene esaltato l’orzo, un cereale antico leggero e digeribile, molto versatile in cucina. Ho usato della polpa di pomodoro dalla consistenza densa e succosa e dello squaquerone fresco e delicato che dona alla ricetta una cremosità ed una punta di acidità che si sposano molto bene con la dolcezza del pomodoro. La birra crea un gusto delicato ed amarognolo ideale da abbinare a questo piatto estivo.

L’orzotto si può gustare caldo, tiepido e freddo. Puoi servirlo come piatto unico a pranzo e a cena, puoi portarlo in ufficio oppure in spiaggia ed anche ad un pic-nic.

Consiglio di servire questo piatto con la stessa birra utilizzata per cucinarlo, io ho usato la birra La Gradisca Amarcord.

Orzo al pomodoro, squacquerone e birra

tempo di preparazione 10 minuti. tempo di cottura 20 minuti.

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr di orzo perlato
  • 200 gr passata di pomodoro
  • 1/2 bicchiere di birra La Gradisca Amarcord
  • 1/2 scalogno
  • 100 gr squaquerone
  • 2 datterini per la decorazione
  • brodo vegetale, circa 300 ml
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • olio evo, sale e pepe q.b.
  • qualche foglia di basilico fresco

Preparazione:

Trita lo scalogno e fallo appassire in una casseruola con 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva. Quando sarà diventato trasparente unisci l’orzo e fallo tostare per 2 minuti. Sfuma con la birra, lasciala evaporare ed aggiungi la polpa di pomodoro.
Unisci un mestolo di brodo caldo e continua ad unirlo quando è necessario, ci vorranno circa 20 minuti ma controlla il tempo indicato sulla confezione.

Quando l’orzo è cotto, spegni il fuoco, aggiungi 1 cucchiaio di olio ed il parmigiano. Lascia riposare l’orzotto per un paio di minuti poi con un coppapasta impiattalo in due ciotole colorate. Aggiungi lo squaquerone creando una sfera con due cucchiai. Condisci con un filo di olio, il pepe appena macinato e qualche foglia di basilico fresco.

Un’idea in più:
Puoi rendere questo piatto più saporito usando il pecorino o della feta al posto del parmigiano.
Puoi utilizzare una birra diversa in base ai tuoi gusti, puoi provare anche con una doppio malto per sentire ancora di più il suo sapore amarognolo.
La quantità di brodo è indicativa perchè dipende quanto ne assorbe l’orzo, ho notato che ogni marca è diversa dall’altra.