Print Friendly, PDF & Email

Romagna donut, the original recipe – Recipe in English below

La ciambella romagnola è un dolce che non ha il buco al centro ma ha la forma di un filoncino ovale o rotondo spesso ricoperto da granella di zucchero.

Questo dolce viene preparato spesso in casa e se si trova in vendita in tutti i fornai della romagna. La sua consistenza è morbida all’interno e croccante all’esterno. Una ricetta semplice e veloce da preparare, perfetta anche da personalizzare e aromatizzare con ingredienti diversi come liquore, cioccolato, ricotta…

La ciambella romagnola è perfetta per ogni occasione: a colazione con il tè, a merenda con un pò di marmellata, dopo cena ammollata nel classico vino dolce romagnolo Albana.

Dopo qualche giorno la ciambella diventa più asciutta e compatta e secondo me è ancor più buona se tocciata (cioè inzuppata) nel latte o nel vino.

In Romagna la Ciambella viene chiamata Zambela (o anche Brazadela) e la sua ricetta è diversa, per ingredienti e forma, a seconda della persona che la prepara. Io preferisco farla a forma di filoncino e spesso la farcisco all’interno con gocce di cioccolato oppure aggiungo nell’impasto della ricotta che la rende più soffice.

Quella che trovate qui sotto è la ricetta classica ed originale della mia famiglia. La semplicità della ricetta sta anche nel metodo di impasto cioè non servono frullatori ma si “impasta a mano” perchè è il composto è molto morbido. 

Se volete preparare una versione più soffice e leggera potete provare la mia ricetta della CIAMBELLA ALLA RICOTTA, è un’ottima alternativa alla classica ciambella romagnola.

Ciambella romagnola, la ricetta originale

Ingredienti:

  • 160 gr farina tipo 0
  • 1 uovo
  • 70 gr zucchero semolato
  • 40 gr burro
  • 6 gr lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di liquore, o di latte (io ho usato l’amaretto ma è ottimo anche il marsala)
  • 1 pizzico di sale fino

per decorare:

  • 2-3 cucchiai di latte per spennellare
  • 2-3 cucchiai di granella di zucchero per decorare (si possono usare anche gli zuccherini colorati, le gocce di cioccolato o le mandorle sfilettate)

Preparazione:

Fai sciogliere il burro. Sbatti l’uovo in una ciotolina.

Versa in una ciotola capiente tutti gli ingredienti secchi: farina, zucchero, lievito e sale.

Aggiungi nella ciotola il burro, l’uovo e il liquore quindi amalgama bene con una spatola o un cucchiaio.

Versa il composto su un piano da lavoro, o un tagliere, ed impasta bene fino a creare un composto liscio ed omogeneo. Crea un filoncino ovale ed appoggialo su una teglia coperta da forno.

Spennella la ciambella con il latte e spargi sopra la granella di zucchero. Puoi usare anche gli zuccherini colorati, le gocce di cioccolato e le mandorle sfilettate. Puoi anche decorare metà ciambella con gli zuccherini e metà con un altra copertura a tua scelta.

Cuoci la ciambella a 180° per 25-30 minuti. Controlla la cottura con uno stecchino quindi sfornarla poi lasciala intiepidire prima di servirla.

Un’idea in più: 

Puoi arricchire la ciambella aggiungendo alcuni ingredienti dentro all’impasto:

  • 30 gr di uvetta ammollata,
  • 40 gr di gocce di cioccolato fondente o al latte,
  • 40 gr di granella di mandorle o di nocciole.

Romagna donut, the original recipe

The “Romagna donut” is a dessert that does not have a hole in the center but has the shape of an oval or round loaf often covered with granulated sugar.

This dessert is often prepared at home and if it is on sale in all bakers in my region, Emilia Romagna. Its texture is soft on the inside and crunchy on the outside. A simple and quick recipe to prepare, also perfect to customize and flavor with different ingredients such as liqueur, chocolate, ricotta, soaked raisins, almonds…

The Romagna donut is perfect for any occasion: at breakfast with tea, as a snack with a little jam, after dinner soaked in sweet wine, in Romagna we use Albana.

After a few days the donut becomes drier and more compact and in my opinion it tastes even better if drenched in milk or wine.

In Romagna dialect the Ciambella is called “Zambela” or “Brazadela” and its recipe is different, in terms of ingredients and shape, depending on the person who prepares it. I prefer to make it in the shape of a loaf and often stuff it inside with chocolate chips or add ricotta to the dough which makes it softer.

What you find below is the classic and original recipe of my family. The simplicity of the recipe also lies in the mixing method, that is, no blenders are needed but it is “kneaded by hand” because the mixture is very soft.

If you want to prepare a softer and lighter version, you can try my recipe for CIAMBELLA ALLA RICOTTA, it is an excellent alternative to the Classic Romagna donut.

Ingredients:

  • 160 gr flour type 0
  • 1 egg
  • 70 gr granulated sugar
  • 40 gr butter
  • 6 gr baking powder
  • 1 tablespoon of liqueur, or milk (I used amaretto but Marsala is also excellent)
  • 1 pinch of fine salt

to decorate:

  • 2-3 tablespoons of milk for brushing
  • 2-3 tablespoons of sugar grains to decorate (you can also use colored sugars, chocolate chips or filleted almonds)

Preparation:

Melt the butter. Beat the egg in a small bowl.

Pour all the dry ingredients into a large bowl: flour, sugar, yeast and salt.

Add butter, egg and liqueur into the bowl with dry ingredients, then mix well with a spatula or a spoon.

Pour the mixture on a work surface, or a cutting board, and knead well until the mixture is smooth and homogeneous. Create an oval loaf and place it on a covered baking sheet.

Brush the donut with the milk and sprinkle the granulated sugar over it. You can also use colored sprinkles, chocolate chips and filleted almonds. You can also decorate half the donut with sprinkles and half with another topping of your choice.

Cook the donut at 180 degrees for 25-30 minutes. Check the cooking with a toothpick then take it out of the oven then let it cool before serving.

One more idea:

You can enrich the donut by adding some ingredients to the dough:

  • 30 gr of soaked raisins,
  • 40 gr of dark or milk chocolate chips,
  • 40 gr of chopped almonds or hazelnuts.