Print Friendly, PDF & Email

I Gyoza sono dei fagottini molto popolari in tutto l’oriente, sopratutto in Giappone. Vengono creati con una sottile pasta che viene sigillata con le dita e farciti con tanti ingredienti diversi. I gyoza possono essere cotti al vapore o in padella e serviti con salsa di soia aromatizzata con aceto, zenzero e semi di sesamo.

Già al primo assaggio sarete rapiti dal gusto incredibile che hanno questi ravioli!

La sfoglia è semplice perché servono solo farina e acqua ma la parte difficile di questo piatto è la chiusura dei gyoza perchè sembra un ricamo. La cottura in padella crea una deliziosa crosticina che contrasta con la morbidezza del ripieno e li rende irresistibili!

Il mio ripieno è vegano perché ho usato solo verdura ma è molto saporito, ho usato cavolo cappuccio viola carote scalogno e zenzero. Anche se non ho usato il peperoncino il gusto dello zenzero, piccante e agrumato, è un perfetto abbinamento al cavolo.

Le dosi riportate qui sotto sono per preparare 30 gyoza, noi ce li siamo mangiati in 2 anche se erano tanti, ma potete usarli come aperitivo o antipasto per 4 persone.

La mia soddisfazione maggiore è stata riuscire a creare la particolare chiusura dei gyoza. Consiglio di servirli con le bacchette! Non mi resta che dirvi “Yoi shokuji” , cioè buon pasto in giapponese.

Ingredienti per circa 30 gyoza:

Sfoglia:

  • 100 gr di farina tipo 0
  • 100 gr di farina tipo 1
  • 120 ml di acqua
  • 2 gr di sale

Farcitura:

  • 1 scalogno
  • 2 carote
  • 1 fetta di cavolo cappuccio rosso, potete usare anche la verza
  • 2 cm di zenzero fresco grattugiato
  • sale e olio q.b.

Salsa:

  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1/2 cucchiaio di olio di zucca
  • Succo di zenzero fresco
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo

Preparazione:

Iniziamo a preparare la sfoglia: versa le farine ed il sale in una ciotola. Lavora l’impasto aggiungendo l’acqua poco alla volta, a seconda della farina utilizzata potrebbe servirne poco meno o poco più. Quando il composto è divento compatto ed elastico copri con la pellicola e lasciala riposare.

Nel frattempo prepara il ripieno. Trita le verdure e falle rosolare in una padella antiaderente con un paio di cucchiai di olio. Sala e cuoci per 10 minuti a fuoco  medio finchè il cavolo è diventato morbido e asciutto. Fai raffreddare il ripieno.

Prepara la salsa mescolando gli ingredienti poi versala in due ciotole. Per preparare il succo di zenzero fresco: trita lo zenzero finemente poi strizzalo per ricavarne il succo.

Su un tagliere infarinato crea con il composto un salsicciotto e taglialo in palline di circa 20 gr l’una. Stendi ogni pallina molto sottile e ricava dei cerchi con un coppa pasta da 8-10 cm. Tieni da parte gli scarti per rimpastarli. Riempi ogni cerchio di pasta con un cucchiaino di ripieno. Chiudi ogni raviolo partendo dal centro e piegando i bordi premendo bene per sigillarli e non far uscire il ripieno.

I gyoza si possono cucinare al vapore o in padella.

Per i gyoza al vapore metti sul fuoco una padella per la cottura al vapore e disponi i ravioli ben distanziati. Cuoci per 6 minuti.

Se preferisci i gyoza tostati con il fondo croccante metti i ravioli in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio e falli rosolare per un paio di minuti. Quando la base diventa dorata e croccante aggiungi mezzo bicchiere di acqua e copri con il coperchio. Fai cuocere finchè l’acqua non è evaporata.

Servi i gyoza ben caldi insieme alla salsa.