Print Friendly, PDF & Email

La ciambella romagnola, è un dolce tipico della mia regione. Si differenzia dalle altre ciambelle perchè non ha un buco al centro ma viene preparata a forma di filoncino ovale o di pagnotta e ricoperta da granella di zucchero.

Un dolce semplice e casalingo che ha una consistenza croccante all’esterno e morbida all’interno. Questa ricetta è genuina e rustica ed è perfetta da servire in ogni momento della giornata: a colazione con il latte e caffè, a merenda con il tè e alla sera con l’albana.

La mia nonna Tina ne preparava sempre 2 alla volta perchè quando la seconda pagnotta diventava più asciutta e compatta era ancor più buona da tocciare (cioè bagnare) nel vino o nel latte.

In Romagna la Ciambella viene chiamata Zambela o Brazadela e la sua ricetta è diversa a seconda della provincia ed anche della casa dove la si prepara. Essendo un dolce della tradizione ogni famiglia romagnola ha la sua personale ed originale ricetta ed io oggi vi svelo la mia, che ha come ingrediente speciale la ricotta che la rende morbida e golosa. Questa mia versione è ottima mangiata da sola, anche senza inzuppo, perchè è molto soffice.

In Romagna questo dolce lo trovate in tutti i forni ed io la compro spesso perchè adoro assaggiare le diverse versioni locali! La ricetta originale prevede di “impastare a mano” ma non preoccupatevi il composto è molto morbido quindi la preparazione è semplice e veloce. 

Un consiglio: se la preparate per soli adulti potete sostituire la vaniglia, o il limone, con 2 cucchiai di liquore all’amaretto…

Ciambella romagnola alla ricotta

Ingredienti:

  • 200 gr farina
  • 1 uovo
  • 125 gr zucchero
  • 50 gr burro
  • 8 gr lievito per dolci
  • 125 gr ricotta
  • 1 baccello di vaniglia oppure un cucchiaino di scorza di limone bio
  • per decorare: 2 cucchiai di latte + 20 gr granella di zucchero + 1 cucchiaio di zucchero di canna

Preparazione:

Su un tagliere versa la farina e lo zucchero e crea uno spazio al centro dove versare l’uovo, il burro morbido, il lievito e la vaniglia. Mescola con una forchetta poi poco alla volta unisci la ricotta.

Quando l’impasto diventa compatto lavoralo con le mani e forma un filoncino ovale, o una pagnotta tonda.

Appoggia il composto su una teglia coperta da forno, spennella con il latte e spargi la granella di zucchero e lo zucchero di canna. Cuoci la ciambella a 170° per 25 minuti. Controlla la cottura con uno stecchino poi sfornarla poi lasciala intiepidire prima di servirla.

Un’idea in più: Puoi rendere la ciambella ancora più golosa aggiungendo 40 gr di gocce di cioccolato fondente. La ciambella si può congelare da cotta e tagliata a fette si scongela meglio.