Risotto con scorzonera funghi porcini timo e certosa Galbani

risotto-con-scorzonera-funghi-porcini-e-certosa-galbani-4

Ho scoperto in questa pagina del sito della Galbani tante curiose e sfiziose ricette di risotti e mi è venuta voglia di realizzarne uno con la scorzonera, i funghi porcini, il timo e la certosa Galbani.

La scorzonera è una radice poco calorica, ricca di fibre, potassio, calcio, ferro e vitamine.

Questo ortaggio è un pò laborioso da pulire e consiglio di usare i guanti perchè appena pelato rilascia un liquido viscoso e appiccicoso tipo resina.

La certosa Galbani è una crescenza cioè un formaggio fresco senza conservanti dalla consistenza morbida e spalmabile perfetto per dare al risotto cremosità e dolcezza.

Risotto con scorzonera funghi porcini timo e certosa Galbani

risotto-con-scorzonera-funghi-porcini-e-certosa-galbani-5

ingredienti x 2 persone:

180 gr riso carnaroli

350 gr di scorzonera

1 scalogno

½ limone

800 ml brodo vegetale

40 gr di porcini secchi

1 spicchio di aglio

100 gr crescenza Galbani

olio extra vergine di oliva e sale q.b.

qualche rametto di timo

risotto-con-scorzonera-funghi-porcini-e-certosa-galbani-2

preparazione:

metti a mollo i funghi in una ciotola capiente riempita con acqua tiepida e lasciali rinvenire per 20 minuti.

nel frattempo lava la scorzonera dalla terra. pela le radici ed immergile in una ciotola riempita con acqua fredda ed il succo di mezzo limone. mi raccomando di usare i guanti perchè le radici appena pelate rilasciano un liquido viscoso e appiccicoso.

raccogli delicatamente i funghi dall’acqua e versala con un colino a maglie fini in una ciotola. controlla che i funghi non abbiano più residui di terra, altrimenti sciacquali sotto l’acqua corrente e poi tritali finemente.

metti in una padella antiaderente 1 cucchiaio di olio, l’aglio intero, i funghi ed un pizzico di sale. fai rosolare un paio di minuti, poi abbassa il fuoco e aggiungi l’acqua di ammollo dei funghi. cuoci i funghi per 15 minuti a fuoco medio aggiungendo l’acqua quando serve.

taglia la scorzonera a rondelle di un paio di centimetri e rimettila a mollo nell’acqua acidulata.

sbuccia lo scalogno e tritalo finemente.

preleva 15 rondelle di scorzonera e rosolale in un pentolino antiaderente con 1 filo di olio a fuoco dolce, girandole un paio di volte, finchè non diventano dorate e morbide.

tieni sul fuoco un pentolino con il brodo che deve essere sempre bollente.

in pentola a fondo spesso rosola lo scalogno con 2 cucchiai di olio per 1 minuto. aggiungi il riso e tostalo per qualche minuto.

versare un mestolo di brodo caldo poi unisci la scorzonera e un pizzico di sale.

prosegui la cottura con il brodo di verdura.

nel frattempo frulla i funghi con il minipimer finchè la crema diventa omogenea e liscia. se sono troppo asciutti puoi aggiungere 1-2 cucchiai di brodo. versa la crema di funghi in un barattolo per decorazioni con il beccuccio sottile.

il riso carnaroli cuoce in 18 minuti ma consiglio sempre di assaggiarlo. ricorda che il riso continua a cuocere anche durante la mantecatura.

a fine cottura spegni il fuoco, aggiungi la crescenza, 2 cucchiai di olio e mescola il riso energicamente. mantecando il riso in questo modo riuscirai a creare quella cremina che avvolge il riso e lo rende all’onda.

versa il risotto in 2 piatti ed appiattiscilo sbattendo con il palmo della mano sul fondo del piatto.

decora il risotto con la crema di funghi. io ho creato dei quadrati tipo scacchiera e li ho riempiti con la scorzonera rosolata e le cimette di timo.

un’idea in più:

puoi rendere questo risotto più saporito aggiungendo 3 cucchiai di parmigiano grattugiato ed 1 cucchiaio di erbette aromatiche tritate (ad esempio salvia, maggiorana, rosmarino) durante la mantecatura.

risotto-con-scorzonera-funghi-porcini-e-certosa-galbani-3

risotto-con-scorzonera-funghi-porcini-e-certosa-galbani-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *