Plumcake vegano alle pere vaniglia e mandorle

04.2014 plumcake vegani (1)
ho iniziato a cucinare torte vegane, anche se non sono vegana, perchè non compro mai le uova…

il burro dona un gusto ed un profumo squisito ma si può sostituire benissimo con l’olio di semi. 

io di solito uso l’olio di semi di riso o di girasole, l’importante è usare un olio di un solo tipo di seme e non di semi misti.

si può usare anche l’olio di oliva ma essendo più saporito è meglio usare quello non extra vergine oppure fare un mix fra olio di oliva e olio di semi.

al posto del classico zucchero bianco o di canna si può usare uno sciroppo, di riso, di avage, di acero…

se si sceglie lo sciroppo è necessario usarne il 20% in più della quantità dello zucchero, in questo caso circa 170 ml.

questa ricetta è molto versatile, infatti si possono usare altri tipi di frutta come mele, prugne, susine, frutti di bosco…

i plumcake si possono aromatizzare con diverse spezie in base ai propri gusti: vaniglia, cannella, zenzero…

anche con la frutta secca ci sono tante scelte diverse: oltre alle mandorle potete usare nocciole, pinoli, noci, ancardi. e potete anche creare un mix di queste.

04.2014 plumcake vegani (6)

Plumcake vegano alle pere vaniglia e mandorle

ingredienti per 2 plumcake:
  • 150 gr farina 00
  • 100 gr farina integrale Molino Sapignoli
  • 70 gr zucchero di canna
  • 70 gr fruttosio (sostituibile con 170 ml di sciroppo)
  • 1 bicchiere di bevanda vegetale (soia, mandorle, riso, cocco…a scelta)
  • 1 bicchiere di olio di semi di girasole
  • 3 pere tagliate a dadini
  • 3 cucchiai di mandorle Manuzzi Fruttasecca tritate grossolanamente 
  • 1 busta di lievito per dolci
  • semi di 1/2 baccello di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo q.b. per decorare
preparazione:
versa in una ciotola tutti gli ingredienti liquidi e in un’altra ciotola tutti gli ingredienti secchi.
aggiungi agli ingredienti secchi quelli liquidi e mescola velocemente.
unisci all’impasto le pere, le mandorle ed i semi di vaniglia e 
versa l’impasto in una teglia rettangolare da plumcake ricoperta con la carta forno inumidita e strizzata.
cuoci in forno preriscaldato a 160 gradi per 1 ora circa.
fai raffreddare su una gratella.
puoi conservare il plumcake avvolto nella pellicola trasparente per evitare che si secchi all’esterno.
ps:
ricordati che i dolci vegani rimangono sempre un pò umidi all’interno ed a volte sembrano poco cotti, soprattutto se c’è la frutta, ma non superare 1 ora di cottura altrimenti si seccano troppo.
io controllo la cottura con la lama di un coltello, o uno stuzzicadenti, e se dopo un’ora il plumcake sembra ancora umido spegni il forno e lascialo all’interno finchè non diventa tiepido.
un’idea in più:
puoi congelare un plumcake quando è perfettamente freddo, ben avvolto nella pellicola o nella stagnola.
quando ti serve il plumcake fallo scongelare in frigorifero per mezza giornata e poi tienila a temperatura ambiente per 2 ore prima di mangiarla.
quando ho della frutta matura da consumare ne faccio anche 3 e ti assicuro che il plumcake scongelato è buonissimo e non noterai la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *