Piadina con farina di kamut zucca tomino e hummus di piselli

la piadina romagnola è la regina dello street food ed è uno dei cibi più amati del mondo.

la ricetta, antica e povera, viene tramandata di famiglia in famiglia con alcune variazioni in base alla zona di origine. più ci si avvicina a Faenza e Ravenna e più la piadina diventa spessa e consistente mentre se andiamo verso Rimini la piadina diventa sottilissima e morbida.

per tantissimo tempo la piadina romagnola è stata il pasto dei contadini che la mangiavano insieme ai prodotti dell’orto e dei campi: piadina con radicchi e cipolla, piadina con erbe di campo ma anche piadina nel caffèlatte del mattino e piadina con marmellata come dolce.

la ricetta della piadina è estremamente versatile perchè è perfetta con tutti gli ingredienti. nei chioschi sulla riviera romagnola troverai sicuramente: prosciutto crudo squaquerone e rucola ma anche accostamenti innovativi come le versioni vegane e vegetariane.

puoi mangiarla come piatto unico per pranzo e cena oppure puoi prepararla da servire come aperitivo, antipasto, stuzzichino e merenda.

una regola molto importante è quella di non chiamarla “Piadina Romagnola” se non è fatta in Romagna. 

il Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola ha ottenuto il marchio di Indicazione Geografica Protetta nel novembre 2014 e sul sito puoi trovare il disciplinare per fare la piadina romagnola a norma di legge.

le regole principali da seguire per preparare la vera piadina romagnola IGP sono:

seguire la vera ricetta che contiene solo 4 ingredienti (farina, acqua, sale, grasso), non aggiungere conservanti e cuocere la piadina sul testo o sulla teglia di terracotta.

alcune ricette vedono la presenza del bicarbonato, che rende l’impasto più fragrante. a volte si trova anche il latte che sostituisce una parte dell’acqua e serve per rendere la piadina più morbida.

se vuoi preparla in versione vegetariana usa l’olio extravergine d’oliva al posto dello strutto.

questa è la mia ricetta per una piadina gourmet preparata con olio evo e farina biologica di kamut:

Piadina con farina di kamut zucca tomino e hummus di piselli

tempo di preparazione: 20 minuti

tempo di  cottura 10 minuti

ingredienti per 4 piadine:

  • 300 g farina di kamut biologica Almaverde Bio
  • 60 ml di olio extra vergine di oliva biologico Almaverde Bio
  • 150 ml di acqua
  • 1 pizzico di bicarbonato, circa 6 g
  • 8 g di sale dolce di Cervia
  • 2 cucchiai di semi di lino

farcitura:

  • 1 fetta di zucca cotta, circa 100 gr
  • 2 cipolle rosse lessate
  • 2 tomini
  • 2 cucchiai di semi di zucca

hummus di piselli:

  • 100 g piselli cotti al vapore Almaverde Bio
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.

preparazione:

disponi la farina su un tagliere, crea la classica fontana, ed aggiungi sale, bicarbonato, olio e acqua. se vuoi puoi aggiungere l’acqua piano piano mentre impasti.

lavora l’impasto e forma una palla. copri con della pellicola per alimenti e lascia riposare per almeno 15 minuti.

dividi l’impasto in 4 palline e stendile una alla volta, tenendo le altre sempre coperte, con il mattarello.

crea dei cerchi dello spessore di circa 5 mm.

cuoci le piadine in una teglia di terracotta oppure in una padella antiaderente ben calda per un paio di minuti per lato.

le piadine devono diventare dorate ma rimanere morbide ed elastiche.

prepara l’hummus frullando i piselli con olio sale e pepe. il composto deve diventare denso e cremoso.

taglia la piadina a metà e spalmala con l’hummus di piselli. aggiungi qualche fettina di zucca, la cipolla, il tomino a spicchi ed i semi di zucca.

chiudi con l’altra mezza piadina e servila calda o tiepida.

se ti piace la piadina calda e croccante ripassala in padella per 1 minuto per lato.

un’idea in più:

puoi farcire la piadina con gli ingredienti che preferisci, sarà sempre un successo!

aggiungi a questi ingredienti della glassa di aceto balsamico e del timo fresco tritato, sarà un’esplosione di gusto!

Trovi la ricetta anche sul sito e-commerce Almaverde Bio:

Piadina con farina di kamut zucca tomino e hummus di piselli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *