Print Friendly, PDF & Email
un mese fa abbiamo visitato Parigi, entrambi ci eravamo già stati diverse volte ma questa visita è stata una delle più belle che abbiamo fatto. 

avendo già visitato i principali musei, visto i monumenti più famosi, ammirato i luoghi più caratteristici ci siamo dedicati a passeggiare, mangiare, vedere luoghi nascosti, fare shopping di prodotti tipicamente turistici e francesi.
è stata invece la nostra prima volta in appartamento, trovato su airbnb, e ci è piaciuta tantissimo! 
l’appartamento era davvero spettacolare: una favolosa mansarda appena ristrutturata al 5° piano di un palazzo a Saint Germain de Pres proprio vicino alla Senna e all’Ile de la Citè. …unica pecca: non c’era l’ascensore!

questo è il link dell’appartamento:

https://www.airbnb.it/rooms/747179

la vista dalla finestra dell’appartamento in Rue de Savoie

il letto “alla francese”, piccolo ma comodo

la zona giorno

la vista dei tetti di Parigi al tramonto

I NOSTRI LUOGHI PREFERITI DI PARIGI:

– L’ile de la Citè e il suo mercato dei fiori

la domenica c’è anche il mercato degli uccelli, 
specialmente canarini e bengalini
 davanti alla giostra

– L’Ile de Saint Louis:

Il Cafè St. Regis, un’istituzione dell’isola, è un bistrot tipicamente francese con ottimi piatti e bei tavoli all’aperto.
qui abbiamo assaggiato una squisita omelette alla nutella, 
di cui ci hanno portato doppia dose…
Chiesa di Saint Louis
dove abbiamo assistito ad un concerto di musica classica e lirica
L’Immobilier dell’Ile de Saint Louis
La libreria di viaggi Ulysse
una formaggeria stupenda, gli assaggi alla prossima volta…


Pont de Sully

– il quartiere Saint Germain de Pres è il luogo dove preferisco soggiornare a Parigi. Di questo quartiere mi piacciono lo stile, i palazzi, i negozi, i ristoranti, la gente che trovi sempre in giro a passeggiare. Adoro tornare nella stessa zona e far colazione negli stessi bar o fare semplicemente un giro e ricordarmi che lì ci sono già stata…è un pò come sentirmi a casa… a Parigi.

la fontana di Saint Michel
una delle 10 librerie più belle del mondo: “Shakespeare and company”
l’eccellente pasticceria “Un Dimanche a Paris”, 
che si trova nel passage Cour du commerce saint andrè

i migliori macaron mangiati in questa vacanza
…e ne abbiamo assaggiati tanti!

un buonissimo ristorante libanese in rue saint andrè des arts



– Tour Eiffel
 27.04 (7)



– Place des Vodges: un posto da sogno! Le gallerie d’arte, la piazza, i negozi, l’atmosfera che si respira. E’ un posto chic ma anche turistico dove non c’è mai confusione e la gente passeggia, fotografa, si riposa sulle panchine, siede ai bar sotto i portici ed osserva il paesaggio. Che meraviglia abitare, o anche solo soggiornare, in un appartamento che si affaccia su questa piazza…

 


– Le Bon Marché Rive Gauche, 24 rue de sèvres
E’ un grande magazzino situato nel quartiere di saint germain des pres. La struttura è bellissima e le scale mobili sono da brivido. L’abbigliamento, gli accessori e l’arredamento sono stupendi.

– La Grande Epicerie de Paris, 38 di rue de sèvres 
è la “sezione alimentare” di Le Bon Marché Rive Gauche
lo definirei: il tempio del buon cibo! 
Visto che eravamo in appartamento abbiamo fatto la spesa per la colazione, croissant con marmellata e madeleine al cioccolato, e per la cena abbiamo comprato degli ottimi formaggi francesi (fra cui il mio preferito il Banon), gamberi al vapore, patè di aragosta, patè di granchio, baguette ai cereali, mostarda allo champagne e da portare a casa diverse cioccolate, mostarde e salse per i formaggi.

il tutto accompagnato da buon bordeaux regalatoci dal padrone di casa

24.04 (22)

– Printempes, 64 boulevard Hausmann
sulla terrazza dell’ultimo piano c’è una vista spettacolare della Tour Eiffel, della Madeleine, dei tetti del Grand Palais e del Petit Palais e di tanti bellissimi tetti di Parigi.

– Mercie, 111 boulevard Beaumarchais
Bellissimo negozio nel cuore del Marais dove si può comprare di tutto: vestiti, scarpe, collane e bracciali (comprati), occhiali (comprati), lampadine particolari e bellissime, attrezzi per la cucina (comprati), libri, mobili, bigiotteria… 
All’interno del negozio ci sono tre bellissimi e particolari cafè-bistrò: Used book cafè dove si può mangiare seduti in poltrona leggendo circondati da libri in vendita, Cinema cafè dove si mangia guardando classici film ed il Merci canteen che si trova all’interno di un piccolo giardino al piano interrato dove si pranza dentro al negozio attorno all’attrezzatura e all’arredamento per la cucina in vendita.
giardino interno al piano interrato
i famosi braccialetti con medaglia di Merci
reparto mobili

 bellissime lampadine ad incandescenza

– Cattedrale di Notre Dame
Questa volta non siamo entrati perchè le file erano sempre lunghissime.
Ci siamo goduti la cattedrale dall’esterno

di giorno
 

e di sera


– La Chiesa della Madeleine, place de la Madeleine
E’ stata progettata nel 1751 come biblioteca e borsa valori ma i lavori non sono mai stati finiti. Napoleone ha fatto terminare l’opera trasformandola in una chiesa cattolica. E’ una chiesa maestosa, imponente e suggestiva. Merita una visita.

 noi 2 davanti alla chiesa
il negozio della famosa senape Maille in place de la Madeleine

 I RISTORANTI CHE CI SONO PIACIUTI DI PIU’:

– Rech di Alain Ducasee

http://www.restaurant-rech.fr/
(vicino all’arco di trionfo)
il ristorante è molto classico, i camerieri sono formali ma simpatici, l’apparecchiatura è molto bella con posate d’argento massiccio, il cibo è classico francese…con molto burro.
il cibo era molto buono ma per noi un pò troppo unto.

Entrée: cruditè con salsa alle acciughe ed immancabile il pane ed il burro

zuppa fredda di verdure di stagione con eglefino (il miglior piatto della serata)

ali di razza alla mugnaia con crostini di pane al burro e capperi
(decisamente troppo unto) 
il famoso camembert del Rech
 
dolce di pane al pastis d’amelie con gelato al caramello e burro salato

– East Side Burger, 60 boulevard Voltaire
http://www.eastsideburgers.fr/en/notre-carte/
Ristorante vegetariano-vegano. Mai mangiato un burger così buono!
Gli abbinamenti sono squisiti e super gustosi.
Noi ne abbiamo preso uno con funghi, tofu, cipolle caramellate, pomodoro e cheddar ed uno con guacamole, pomodori secchi e tofu. Il pane al sesamo era buonissimo, croccante fuori e morbido dentro.
Molto buoni anche i cupcake: uno alla violetta ed uno agli oreo.
(quartiere Bastille, vicino al negozio Merci)

– Vivant Cave, 46 rue des petites ecuries, chef Yamamoto Masaaki.
http://vivantparis.com/cave/vivant-cave
Abbiamo scoperto questo ristorante in un articolo di una rivista che parlava dei nuovi ristoranti di Parigi creati da chef stellati che avevano aperto dei ristoranti-bistrò per cercare una valida alternativa ad una cucina sofisticata ed a ritmi di lavoro stressanti. Siamo stati al Vivant Cave, non al Vivant ristorante, perchè qui si può scegliere il menù a la carte, visto che io non mangio proprio tutto… 
La zona non è delle più belle e tranquille di Parigi, abbiamo assistito ad una zuffa per strada, ma i locali sono tanti e pieni di gente quindi non c’è da temere a girare anche tardi. 
Il Cave è la “cantina” del Vivant, locale dove si mangia al bancone sugli sgabelli, o in tavoli posizionati sotto la scala od anche all’esterno se c’è bel tempo. E’ un locale informale con clientela eterogenea.
I vini biodinamici e francesi non ci sono piaciuti ed erano piuttosto cari per essere francesi ed a km 0, ma il cibo era squisito!
La serata è stata davvero interessante perchè lo chef ha cucinato proprio davanti a noi quindi abbiamo seguito tutta la preparazione dei nostri piatti.
Il menù cambia così spesso che vorrei tornarci una volta a settimana: abbiamo mangiato davvero molto bene! Complimenti allo chef Yamamoto Massaki!

anatra con verdure saltate e legumi

merluzzo con asparagi bianchi, carote e patè di olive

lo chef Yamamoto Masaaki


– Lafayette Gourmet, 48 boulevard Haussman, al 1° piano di Lafayette Homme
Abbiamo pranzato in pescheria! I pochi tavoli si trovavano proprio vicino al pesce dove i clienti si fermavano a fare la spesa per casa.
Sicuri della freschezza del pesce abbiamo mangiato: carpacci, ostriche, vongole gamberi e scampi al vapore. tutto squisito.

carpacci di salmone, cappasanta, tonno rosso

piatto reale

– Le Grenier de Notre Dame, 18 rue de la bucherie
http://www.legrenierdenotredame.fr/
il primo ristorante macrobiotico e vegetariano di Parigi, aperto nel 1978
consiglio di prenotare al primo piano perchè è immerso nel verde delle mille piante rampicanti.
(proprio davanti all’ile de la citè)

vista dal primo piano

zuppa gratinata di verdure e insalatina fresca di contorno

torta salata di verdura formaggio e insalata con yogurt

– Pain de Sucre, pasticceria, 14 rue de rambuteau
http://www.patisseriepaindesucre.com/
dove si mangia il miglior babà di Parigi!
(vicino al centro pompidou, quartiere marais)

 babà con fialetta di rum e macaron 

la crema pasticcera alla vaniglia sotto il babà

DUE MUSEI MERAVIGLIOSI:

– Museo Orangerie, 9-18 tutti i giorni tranne il martedì.

si trova nel giardino delle Tuileries, nell’antica serra degli aranci. 
Io ci vado per vedere e rivedere le due sale ovali delle ninfee di Monet. 
I quadri sono grandissimi e meravigliosi.

– Museo Rodin, 10-17.45 tutti i giorni. 79, rue de varenne.
il museo si trova all’interno del bellissimo Hotel Biron, dove Rodin trascorse gli ultimi anni della sua vita. Nell’edificio, in stile rococò, e nel suo giardino si trovano 7.000 sculture di Rodin.
 
“il bacio”
 
 “il pensatore”

SHOPPING:

per chi adora fare shopping in farmacia come me:

Farmacia Citypharma, 26 rue du four, dove potete comprare a prezzi scontatissimi creme (di tutte le marche più famose), shampoo, bagnoschiuma, vitamine, trucchi, solari! per me un sogno!

http://www.pharmacie-paris-citypharma.fr/