Print Friendly, PDF & Email

Questi crackers sono un’alternativa ai classici cracker che acquisti perchè sono ricchi di sapore e consistenze. Uno degli ingredienti principali sono i semi oleosi misti. Io ho usato semi di sesamo, papavero, lino e girasole. Ma puoi scegliere quelli che preferisci. I semi di lino a contatto con l’acqua creano un gel che rende il composto compatto e resistente.

Una ricetta molto semplice che non ha bisogno di tempi di lievitazione e di riposo. Si prepara l’impasto, si stende e si inforna. Il tempo di cottura è molto breve e si possono gustare appena si sono raffreddati. Da quando preparo questi crackers non ho più acquistato quelli industriali, vedrai che gusto!

Inoltre questi crackers bellissimi da portare a tavola perchè molto colorati e dalla forma particolare.

Per preparare questi crackers ho scelto un vino bianco fermo tipico della mia regione il Pagadebit, che ha un sapore delicato con leggere note erbacee e floreali. E’ perfetto per questa preparazione sia come ingrediente che come accompagnamento.

I crackers di semi si conservano in una scatola di latta per diversi giorni. Sono perfetti da servire a tavola al posto del pane ma anche da mangiare come snack veloce. Oltre che perfetti con formaggi salumi e verdure sono buonissimi anche sbriciolati sopra ad una crema di verdura come parte croccante.

Oltre ad essere buoni i crackers di semi sono anche super sani perchè i semi oleosi sono ricchi di proprietà nutritive, omega-3, omega-6 e sali minerali come calcio zinco potassio selenio rame e magnesio.

Crackers con vino bianco, olio, curcuma e semi di sesamo.

Ingredienti:

  • 300 gr farina tipo 1
  • 100 ml di vino bianco, io ho usato il Pagadebit
  • 60 ml di olio evo, oppure di olio di oliva o di semi
  • 30 ml di acqua
  • 80 gr di semi oleosi misti, io ho usato sesamo papavero lino e girasole
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 5 gr di sale fino
  • pepe q.b.

Preparazione:

Versa tutti gli ingredienti in una ciotola e crea un panetto omogeneo. Dividi in 4 parti e stendile su un piano di lavoro infarinato prima con le mani poi con il mattarello. Crea delle strisce con una rotella o un coltello. Scegli tu quanto fare lunghi e larghi i crackers. Io ho scelto di farli lunghi e piatti ma tu puoi creare anche delle forme quadrate o triangolari in base ai tuoi gusti.

Stendi i crackers piuttosto sottili e disponibili su una teglia coperta di carta forno. Inforna a 200 gradi per 15 minuti circa. Fai raffreddare i crackers su una gratella prima di servirli.

Un’idea in più: non preoccuparti se i crackers appena usciti dal forno ti sembrano ancora morbidi perchè appena raffreddati diventeranno molto croccanti.

Prova a variare le spezie e le erbe aromatiche ogni volta che prepari i crackers, ti sembrerà di aver preparato una ricetta sempre nuova. Provali con il curry, la paprika affumicata, il kumino, il timo, il rosmarino…