Crema di piselli, ricotta e fiori di acacia

crema di piselli e formaggio di capra
questo è il perfetto periodo per usare i piselli freschi ed i fiori di acacia.
i piselli sono dolci delicati e croccanti e gli alberi di Robinia sono in piena fioritura e dai rami pendono grappoli di fiori bianchi profumati e molto buoni da mangiare.
le api adorano questi fiori e con il loro nettare si produce il miele d’acacia, quello chiaro e delicato che si può aggiungere alle bevande senza alterarne il sapore, io lo uso nel tè nelle tisane ed anche nel caffè.
20160420_135514

l’acacia, chiamata anche robinia ed anche “Robinia pseudoacacia”, è una pianta spontanea che appartiene alla famiglia delle leguminose. la si riconosce per la sua abbondante e profumata fioritura bianca. 

è considerata da sempre simbolo di vitalità, purezza e immortalità. il termine acacia deriva dal greco e significa “assenza di male”.

nella medicina popolare la corteccia di questa pianta veniva usata come lassativo e tonico mentre le foglie in decotto per problemi digestivi e di fegato. i fiori mangiati cotti venivano utilizzati per attenuare le infiammazioni oculari.

i fiori dell’acacia possono essere usati come tisana rilassante, da soli o in aggiunta ad altre piante, e si possono preparare delle gustose frittelle, marmellate e liquori.

questa pianta contiene tante vitamine: vitamina A che serve a proteggere la vista, la pelle e l’accrescimento delle ossa, vitamine del gruppo B : B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina) per un buon funzionamento epatico e del sistema nervoso e molti minerali quali calcio, fosforo, ferro, magnesio, sodio, potassio, zinco.

la robinia ha proprietà  lassative, diuretiche, emollienti, protegge le mucose dall’eccessiva acidità gastrica, e viene usata in tintura madre per raucedine e faringiti.

da questa pianta si ricava anche un olio essenziale dalle proprietà emollienti e dal profumo rilassante.

l’acacia è una pianta molto importante in apicoltura perchè il suo miele è uno dei più usati e richiesti. il miele di acacia è liquido e chiaro, ha un sapore delicato ed un profumo leggero, perfetto per i bambini e per l’utilizzo nelle preparazioni dove non deve coprire gli altri sapori.

crema di piselli e formaggio di capra (3)

Crema di piselli, ricotta e fiori di acacia

ingredienti per 2 persone:
  • 200 gr di piselli freschi sgranati
  • 1 cipollotto
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • 200 gr ricotta di pecora
  • 2 rami di fiori di robinia

crema di piselli e formaggio di capra (2)

preparazione:

lava pulisci e taglia il cipollotto a rondelle. rosola il cipollotto in padella con 1 cucchiaio di olio per 5 minuti.

sbollenta i piselli in acqua bollente leggermente salata finchè diventano morbidi.

versa in un bicchiere per minipimer i piselli con 3-4 cucchiai di acqua bollente ed il cipollotto.

frulla con il minipimer fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea ed impiatta in 2 fondine.

lavora la ricotta con 1 cucchiaio di olio sale e pepe e forma delle knell con 2 cucchiai.

adagia le knell sulla crema di piselli e condisci con un filo di olio.

lava delicatamente i fiori di robinia e farli asciugare su uno strofinaccio cercando di non rovinarli.

appoggia il rametto di fiori a lato del piatto prima di servirlo.

un’idea in più:

stacca da un rametto i singoli fiori ed appoggiali direttamente sulla crema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *