Krumiri con nocciole e farina di mais

questa ricetta è una rivisitazione del classico biscotto piemontese tradizionale al quale è stata aggiunta la farina di mais che crea una consistenza leggermente granulosa e fragrante.
puoi rendere i tuoi krimiri ancora più golosi aggiungendo delle gocce di  cioccolato fondente.
ancora oggi dopo più di cent’anni dalla nascita del Krumiro non si conosce con certezza quale sia la ragione di questo nome,  alcuni sostengono che derivi dal nome di un liquore che accompagnava spesso questi biscotti.
normalmente per preparare questi biscotti è necessaria una sac à poche ma io li ho creati a mano perchè l’impasto è molto corposo quindi si riesce a lavorare bene.

Krumiri con nocciole e farina di mais

ingredienti:
preparazione:
trita le nocciole in un mixer con lo zucchero, unisci le 2 farine, le uova sbattute, il burro tagliato a pezzetti, i semi di una stecca di vaniglia ed il sale. 
lavora bene l’impasto finchè assume una consistenza omogenea. io l’ho lavorato a mano per 5 minuti. 
avvolgi l’impasto in una pellicola e fallo riposare in frigorifero per 30 minuti.
su un piano infarinato dividi l’impasto in filoncini e forma delle listarelle lunghe 7-8 cm e larghe 1/2 centimetro.
disponi i filoncini su una placca con carta forno e piegarli a metà tipo ferro di cavallo.
inforna per 20 minuti a 190 gradi e poi falli raffreddare su una gratella.
un’idea in più:
i biscotti si conservano nella scatola di latta per 1 settimana… ma se durano così tanto vuol dire che siete a dieta… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *