SPAGHETTI CON ZUCCHINE PESTO MAGGIORANA E PINOLI

SPAGHETTI CON ZUCCHINE PESTO E MAGGIORANA

oggi ho creato una ricetta con la pasta di Gragnano del pastifico E SARRACIN

questa stabilimento si trova proprio nel distretto di Gragnano dove il successo della pasta secca è ormai secolare, anche grazie alle condizioni climatiche di questo luogo.

questa zona, stretta fra le montagne ed il mare, gode di un clima mite, equilibrato e leggermente umido per tutto l’anno, che permette di essiccare la pasta in maniera graduale a bassa temperatura.

inoltre per produrre questa pasta viene usata l’acqua delle sorgenti del Monte Faito che sgorga pura e povera di cloro.

l’arte del fare la pasta è stata tramandata in questa zona di generazione in generazione ed alcune tecniche sono ancora oggi fondamentali per l’ottenimento di un prodotto di qualità.

una delle più importanti è la trafilatura al bronzo, che conferisce alla pasta di Gragnano quella tipica rugosità che le permette di trattenere alla perfezione il condimento.

le novità che caratterizzano questo pastificio sono: la pasta con la rigatura interna che serve per raccogliere e trattenere meglio i condimenti. i solchi presenti nella pasta aiutano l’acqua a penetrare all’interno della pasta e ne migliorano la cottura.

 la pasta integrale che proviene dal chicco di grano intero non privato della crusca e del germe. il germe di grano intero è ricco di acidi grassi essenziali ed ha un’azione antiossidante. la crusca contribuisce a mantenere alto ed intatto il contenuto di sali minerali e delle proprietà nutritive.

gli spaghetti di Gragnano sono perfetti per essere conditi con dei sughi importanti come “allo scoglio”, “alla carbonara”, “all’amatriciana”, ma io ho voluto provare a un condimento leggero e delicato creato con pesto fresco appena fatto e le zucchine cotte insieme agli spaghetti.

non mi smento mai e faccio esperimenti controcorrente ma questo pasta è davvero squisita anche con questo condimento!

ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr di spaghetti E-Sarracin
  • 2 zucchine piccole
  • foglioline di maggiorana fresca
  • 2 cucchiai di pinoli
  • olio evo & sale q.b.

per il pesto:

  • 50 gr di foglie di basilico
  • 1 spicchio di aglio fresco
  • 100 gr parmigiano grattugiato
  • 40 gr pinoli
  • 100-120 ml olio evo 
  • 1 pizzico di sale grosso integrale

preparazione:

(un consiglio per prearare un ottimo pesto fatto in casa: usa il frullatore a più riprese, cioè a scatti, per non scaldare il basilico e non farlo annerire. naturalmente la vera ricetta del pesto ligure prevede l’uso del mortaio, non del frullatore.)

pulisci le foglie del basilico con un panno umido facendo attenzione a non romperle perchè anneriscono. frulla l’aglio, il sale, i pinoli e metà foglie di basilico. aggiungi poco per volta l’olio e il restante basilico.

alla fine unisci il formaggio. io di solito lo incorporo in una ciotola a parte.

(a me piace il pesto in versione rustica cioè dove si vedono i pezzetti, quindi non lo frullo tanto ma se ti piace puoi frullarlo fino a renderlo liscio e cremoso.).

un’altra idea per mantenere il colore verde brillante del pesto è di mettere le lame del frullatore in frigorifero così da farle rimanere fredde per non scaldare gli ingredienti. (io solitamente lo dimentico ma è un’ottimo consiglio.)

cuoci la pasta in abbondante acqua salata.

lava e spunta le zucchine. tagliale a quadrettini e buttale nell’acqua bollente a metà cottura della pasta.

scola la pasta al dente e tieni da parte mezza tazza di acqua di cottura per mantecare il pesto. (l’acqua di cottura della pasta è ricca di amido e riesce a creare una crema senza aggiungere altri grassi come panna o burro).

in una ciotola capiente versa il pesto, qualche cucchiaio di acqua di cottura, gli spaghetti e mescola bene. 

impiatta gli spaghetti ed aggiungi i pinoli e le foglioline di maggiorana.

servi caldi o tiepidi.

un’idea in più:

puoi preparare un pesto più saporito sostituendo ai pinoli le mandorle ed al parmigiano il pecorino. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *