Cavolfiore arrosto con paprika e curcuma

cavolfiore arrosto con paprika e curcuma

questo metodo di cottura è molto semplice ed evita di inondare la cucina del classico odore che si sente cucinando il cavolfiore  bollito.

la cottura al forno esalta l’aroma di noce del cavolfiore che diventerà così un ottimo contorno salutare e veloce.

questa preparazione permette al cavolfiore di rimanere morbido all’interno, croccante in superficie e molto bello da servire.

da quando ho scoperto questo metodo di cottura preparo il cavolfiore più spesso del solito e cambio spezie per aromatizzarlo in maniera diversa.

ho provato ad usare anche erbe aromatiche fresche come rosmarino e aglio in camicia: buonissimo, saporito e profumato.

si possono preparare in questo modo anche il cavolfiore romanesco ed i broccoli. in particolare i broccoli a me piaccciono piuttosto croccanti ed in questo modo sono perfetti.

il cavolfiore andrebbe consumato più volte a settimana perchè è ricco di vitamina C, acido folico, potassio, calcio, fosforo, ferro e contiene pochissime calorie. 

Cavolfiore arrosto con paprika e curcuma

Tempo di preparazione 10 minuti. Tempo di cottura 30 minuti.

ingredienti x 4 persone:

  • 1 cavolfiore bianco, circa 700 gr, Almaverdebio
  • olio extra vergine di oliva
  • 3 cucchiaini di paprika dolce affumicata
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 1 grattata di pepe
  • 1 cucchiaino di sale

preparazione:

lava il cavolfiore e togli le foglie esterne.

mescola le spezie in una ciotola con il sale.

appoggia il cavolfiore su un foglio di carta di alluminio, condiscilo con un filo di olio e le spezie setacciate con un colino a maglie fini.

chiudi bene la stagnola e crea un cartoccio. cuoci in forno per 50 minuti a 180 gradi. il tempo di cottura dipende dalla dimensione del cavolfiore.

prima di togliere il cavolfiore dal forno controlla la cottura con una forchetta, deve risultare tenero ma compatto.

servi il cavolfiore caldo con un filo di olio.

un’idea in più:

puoi rendere questa ricetta più golosa aggiungendo sul cavolfiore a fine cottura del parmigiano grattugiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *