PAVLOVA AI FRUTTI DI BOSCO

20160123_210934

la PAVLOVA è una torta di origini australiane e neozelandesi composta da una base di meringa coperta con panna montata e decorata con frutta fresca.

l’abbinamento è perfetto se la frutta fresca utilizzata è acidula e croccante che contrasta e si sposa bene con la dolcezza della panna montata.

la difficoltà in questo dessert è quella di riuscire a preparare una meringa croccante all’esterno e molto soffice all’interno.

questa mia versione è molto più ricca perchè ho aggiunto anche pan di spagna e crema pasticcera: SUPER GOLOSA!

devo confessare che il pan di spagna non l’ho fatto io ma l’ho comprato nel mio forno di fiducia.

per la meringa invece ho usato la mia versione vegana, fatta con l’acqua di conservazione dei ceci. trovi qui la ricetta:

http://www.bettinaincucina.com/2016/01/meringhe-vegane/

anche la meringa potete comprarla già pronta, in questo modo fare la pavlova sarà davvero semplice e veloce.

io ho preferito usare la base di meringa vegana perchè avevo preparato tanto impasto quando ho preparato le meringhe.

nello stesso momento in cui ho cotto le meringhette ho preparato anche qualche disco di meringa per creare poi questa torta.

le meringhe ed il disco di meringa si mantengono perfettamente croccanti per qualche giorno in una scatola di latta a temperatura ambiente.

per mantenerle croccanti è importante che non prendano umidità quindi mai in frigorifero.

questa ricetta è perfetta da fare anche con le uova perchè gli albumi li devi userai per la meringa ed i tuorli per preparare la crema. in questo modo userai tutte le uova senza creare sprechi.

ingredienti per la pavlova:

1 base di meringa,

1 base di pan di spagna,

crema pasticcera,

250 ml panna fresca Centrale del latte di Cesena,

2 cucchiai di zucchero bianco (circa 20 gr),

more lamponi e mirtilli (si può usare qualsiasi tipo di frutta che si preferisce).

ingredienti per lo sciroppo (per bagnare il pan di spagna):

1 cucchiaio di zucchero bianco,

5 cucchiai di acqua,

2 more e 2 lamponi.

ingredienti per la crema pasticcera:

500 ml latte intero fresco Centrale del latte di Cesena,

4 tuorli d’uovo Almaverde Bio,

100 gr zucchero bianco,

40 gr farina 00,

1 stecca di vaniglia.

20160225_144753

procedimento per la crema pasticcera:

scalda il latte. separa i tuorli dagli albumi.

metti i tuorli in un pentolino e mescolali con lo zucchero, i semini della vaniglia e la farina setacciata.

versa sul composto di uova il latte tiepido a filo mescolando bene per amalgamare gli ingredienti.

metti la pentola sul fuoco a fiamma bassa e fai addensare la crema. deve sobbollire per 3-4 minuti.

versa la crema in una ciotola per interrompere la cottura.

copri la crema con una pellicola da cucina ben appoggiata sulla superficie per evitare che si formi la crosticina.

quando la crema è fredda puoi tenerla in frigorifero fino a quando ti serve.

prima di usare la crema sbattila bene con una frusta per farla tornare omogenea e fluida.

20160123_203624

procedimento per lo sciroppo:

unisci in un pentolino l’acqua, lo zucchero e la frutta. schiaccia con una forchetta la frutta e fai bollire per 5 minuti circa.

filtra lo sciroppo e tienilo da parte per farlo raffreddare, ci servirà per bagnare il pan di spagna.

procedimento per comporre la pavlova:

monta a neve ben ferma la panna fresca e quando è quasi montata aggiungi 2 cucchiai di zucchero.

componi la pavlova mettendo sul piatto un cucchiaio di panna montata per tenere ferma la base di meringa.

aggiungi un cucchiaio di panna montata sopra la meringa per fissare il pan di spagna.

bagna il pan di spagna con lo sciroppo e poi versa sopra la crema. disponi sulla crema la metà della frutta ben lavata ed asciugata.

copri il tutto con la panna montata usando il dorso di un cucchiaio. distribuisci sopra la panna la frutta.

un’idea in più:

la pavlova si può conservare un paio di giorni in frigorifero ma consiglio di mangiarla prima possibile perchè la panna si smonta e la meringa non rimane più croccante.

un abbinamento classico della pavlova è il kiwi perchè ha un gusto aspro che si sposa bene con la dolcezza della panna.

un ottimo abbinamento, che proverò la prossima volta, è fare una crema aromatizzata al limone o agli agrumi.

20160123_210252

20160123_211037

20160123_211002

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *